Il Mercato Globale della Cosmetica

Perché i marketer dell'e-commerce dovrebbero concentrarsi sui cosmetici?

Tradizionalmente, l’industria della cosmetica dipende fortemente dai negozi fisici. Il processo decisionale d’acquisto deve essere supportato da riscontri tangibili. I consumatori hanno bisogno di controllare il colore, l’aspetto e il profumo dei cosmetici. Ad oggi, i trend sono cambiati rapidamente. In parte a causa del Covid-19 ma anche per le tecnologie in via di sviluppo e alle capacità di influenza dei social media. I rivenditori online, chiaramente, hanno dei benefici che derivano da questi cambiamenti.

Quali prodotti costituiscono il mercato della cosmetica?

In generale, pensando al mercato della cosmetica, si prendono in considerazione i seguenti prodotti: cosmetici decorativi per il viso, labbra, occhi, unghie, cosmetici naturali e prodotti applicati sulla pelle. Quindi, il mercato della cosmetica può essere segmentato come segue:

Per categoria

  • Cura dei capelli
  • Cura della pelle
  • Make-up
  • Altro
Per genere
  • Uomo
  • Donna
Per canale di distribuzione
  • Store specializzati
  • Supermercati/Ipermercati
  • Canali online/e-commerce
  • Others
Per area geografica
  • Europa
  • Sud America
  • Medio Oriente e Africa
Fonte: expertmarketresearch.com

Le dimensioni del mercato europeo della cosmetica

Il valore del mercato dei prodotti di bellezza e della cura della persona in Europa occidentale ha raggiunto circa 84,3 miliardi di euro nel 2018 ed è previsto un aumento di altri 5 miliardi entro il 2020. Questo numero è significativamente più alto rispetto ai paesi dell'Europa orientale a causa dei mercati più grandi e delle popolazioni più elevate. Nell'est Europa, il valore di mercato per il 2018 è stato stimato a 23,1 miliardi di euro.

Fonte: Statista.com

Cosmetics Infographic

I più grandi mercati online di cosmetica Europa

I più grandi mercati per cosmetici e cura della persona in Europa, in base ai consumi del 2019, sono:

  • Germania con circa €14.04 miliardi
  • Francia con circa €11.43 miliardi
  • UK con circa €10.65 miliardi
  • Italia con circa €10.55 miliardi
  • Spagna con circa €7.13 miliardi

Fonte: Statista.com

Mercati emergenti in Europa

Segmentando geograficamente il mercato europeo, è evidente che i maggiori marchi di cosmetici tradizionali come L'Oréal, Lancôme, si trovano principalmente in Europa occidentale. Ciononostante, tra il 2019 e il 2025, in Russia si prevede una crescita del mercato dei cosmetici pari al 28.1%.* 

*Fonte: Statista Digital Market Outlook - Study id 48844

Segmentando per piattaforme operative, è evidente che i mercati online ed e-commerce non stiano ancora prendendo il sopravvento. Però, gradualmente, stanno sottraendo parte vendite ai negozi fisici.

Come crescere all’interno del mercato della cosmetica

Gli esperti sono tutti d’accordo sul fatto che il COVID-19 abbia influenzato negativamente le vendite. Ma, non si sono interrogati sul fatto che i negozi fisici dominino ancora il mercato. Sorge spontanea la domanda. Gli e-commerce dei prodotti di cosmetica cresceranno nel 2021 e ci sarà una crescita anche nei prossimi anni? La risposta è: decisamente sì.

  • Ogni azienda, nel 2021, deve essere nativa digitale. Questo si traduce nell’utilizzo della pubblicità online attraverso i social media e gli influencer, se necessari.
  • Deve rivolgersi a consumatori disposti a pagare prezzi più alti per ricevere una customer experience qualitativamente migliore. Fonte: Commonthreadco.com
  • Anche se i siti di marca hanno una buona reputazione, sorprendentemente, gli acquirenti online tendono a fare i loro acquisti attraverso i siti dei rivenditori. Pertanto, per i proprietari di e-commerce questa tendenza contiene un enorme potenziale. Fonte: blog.styla.com
  • I grandi marchi stanno già utilizzando tecnologie che i piccoli rivenditori potrebbero non essere in grado di offrire ai loro consumatori. Queste tecnologie includono la realtà aumentata, i chatbots grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, prove virtuali, soluzioni interattive e personalizzate. Da un lato queste caratteristiche potrebbero essere disponibili solo sul sito di un grande marchio, dall'altro, gli acquisti possono essere comunque realizzati presso siti e-commerce dei rivenditori.
  • I siti di e-commerce specializzati in cosmesi, devono essere in grado di gestire le sfide logistiche, che includono la cura degli articoli restituiti. È una decisione saggia collaborare con un fornitore di servizi, che offre una soluzione del genere. Spring GDS Global può offrire un tale servizio ai propri clienti attraverso Spring Integrated Returns.
  • Marchi etici e siti di e-commerce avranno maggiori possibilità di convertire il loro target di riferimento in un cliente fidelizzato, se sono in grado di offrire prodotti cruelty free, senza microplastiche o anche le opzioni di trasporto senza carbonio. Vale la pena comunicare queste notizie al target di riferimento perché sensibile a questi temi più di quanto ci si aspetti. Anche in Spring siamo attenti al tema della sostenibilità. Spring Green è la soluzione che proponiamo per offrire spedizioni senza emissione di carbonio.
  • Infine, perché i marketer di e-commerce dovrebbero concentrarsi sui cosmetici? Mentre la frattura tra rivenditori e siti di marca continua ad allargarsi, bellezza e cura della persona diventano la prossima grande sfida per gli e-commerce. Rispondendo alle esigenze uniche dei consumatori di oggi, facilmente gratificati attraverso mezzi digitali e soluzioni interattive e personalizzate, la bellezza ha un forte potenziale per sopraffare il segmento della moda, che, attualmente, è il più grande dell'e-commerce.

Fonte: blog.styla.com